Sauna Riduce il Rischio di Ictus, Nuovo Studio Mostra

0
27

Di mezza età, gli anziani, gli uomini e le donne che prendono frequenti sauna bagni hanno sostanzialmente ridotto il rischio di nuova insorgenza di ictus, secondo un 15-anno di follow-up studio pubblicato sulla rivista Neurology.

In questo nuovo studio, le persone che assumono una sauna 4-7 volte a settimana erano il 61% in meno di probabilità di subire un ictus rispetto a quelli che hanno una sauna, una volta alla settimana. Immagine di credito: K. Schlott.

L’ictus è una delle principali cause di disabilità in tutto il mondo, ponendo un pesante onere umano ed economico della società.

La riduzione del rischio associato con sauna balneazione è stato trovato da un team di scienziati dell’Università della Finlandia Orientale, Bristol, Leicester, Emory, Cambridge e Innsbruck.

“Il Sauna è un’attività sicura per la maggior parte delle persone sane e anche le persone con stabili problemi di cuore,” ha detto lo studio l’autore principale Dr. Setor K. Kunutsor, presso l’Università di Bristol.

“Questi risultati sono entusiasmanti perché suggeriscono che questa attività, che la gente usa per il relax e il piacere può anche avere effetti benefici sulla salute vascolare.”

I risultati sono basati sulla popolazione di Kuopio, la Malattia di Cuore Ischemica Fattore di Rischio (KIHD) studio e coinvolti 1,628 persone con un’età media di 63 anni con nessuna storia di ictus.

In base alla loro frequenza di assunzione della tradizione finlandese, sauna terme (umidità relativa 10-20%), i partecipanti allo studio sono stati divisi in tre gruppi: quelli che prendono una sauna, una volta alla settimana, quelli che prendono una sauna due o tre volte alla settimana, e coloro che assumono una sauna quattro a sette volte alla settimana.

Il più frequente saune sono state prese, minore era il rischio di ictus.

Rispetto per le persone che assumono una sessione di sauna a settimana, il rischio è diminuita del 14% tra quelle con due o tre sessioni e il 61% tra quelle con quattro o sette sedute.

“I risultati sono molto significativi ed evidenziare i molteplici benefici per la salute di prendere frequenti sauna, bagni di” Dr. Kunutsor detto.

L’associazione persisteva anche quando tenendo conto convenzionali fattori di rischio di ictus, come età, sesso, diabete, indice di massa corporea, lipidi nel sangue, il consumo di alcol, attività fisica e lo status socio-economico. La forza dell’associazione è stata simile in uomini e donne.

“Studi precedenti hanno dimostrato che la sauna può essere associato con un ridotto rischio di alta pressione sanguigna, la demenza, e cardiovascolari e mortalità per tutte le cause, ma questo è il primo studio sull’uso sauna e il rischio di ictus,” Dr. Kunutsor aggiunto.

“Saune sembrano avere un effetto ipotensivo, che può essere alla base dell’effetto benefico sul rischio di ictus.”

Una limitazione dello studio è che lo studio è stato basato sui tradizionali saune finlandesi e i risultati non possono essere applicati ad altri tipi di terapia di calore come il calore a raggi infrarossi di esposizione, sale di vapore e vasche idromassaggio.

“Dal momento che solo poche persone, lo studio non ha mai preso saune, abbiamo potuto confrontare le persone che hanno usato saune a persone che non hanno mai utilizzato saune,” Dr. Kunutsor detto.

“L’evidenza suggerisce che alcune persone non dovrebbero usare saune, tra cui gente che ha avuto recentemente un attacco di cuore e quelli con angina instabile, o dolore al petto. Anziani, le persone con pressione sanguigna bassa deve usare cautela durante l’assunzione di una sauna.”

_____

Setor K. Kunutsor et al. Sauna riduce il rischio di ictus in finlandese uomini e donne. Uno studio prospettico di coorte. Neurologia, pubblicato online il 2 Maggio 2018; doi: 10.1212/WNL.0000000000005606