451 Research: la Sicurezza è superiore sfida della gestione dei dati

0
16

Le aziende sono sempre più raccolta e l’analisi di grandi quantità di dati per migliorare i loro servizi e il processo decisionale. Tuttavia, l’automazione della gestione dei dati all’interno delle organizzazioni è disponibile con varie sfide e la sicurezza è vista come il top, secondo un nuovo sondaggio.

[ Tenere il passo con 8 calda di sicurezza informatica trend (e 4 andando a freddo). Dare la vostra carriera una spinta con top certificazioni di sicurezza: Chi sono, quello che loro costo, e che avete bisogno. | Iscriviti CSO newsletter. ]

La gestione dei dati di automazione, noto anche come DataOps, prevede l’utilizzo di più tecnologie e processi per semplificare la raccolta, l’archiviazione, l’accesso e l’analisi di dati per consentire agile, i dati guidato le decisioni di business e di sviluppo del prodotto. Il problema è che senza una strategia che porta di sicurezza in considerazione, le imprese sono a rischio di subire gravi violazioni dei dati che possono causare perdite finanziarie e l’impatto negativo per la loro reputazione.

Negli ultimi anni molte grandi aziende hanno sperimentato le violazioni di dati non a causa della pirateria, ma perché non sono riuscito a configurare correttamente e sicuro dei dati relative tecnologie (come Amazon S3 secchi, Elasticsearch nodi, MongoDB, basi di dati, distribuzioni Hadoop e altri. In un sondaggio condotto da 451 Research, che è stato rilasciato oggi, due terzi degli intervistati ha citato la sicurezza e il rispetto delle disposizioni sfida associati con la gestione di dati. Questa è stata seguita da preoccupazioni relative alla qualità dei dati, la gestione di dati distribuiti, l’accesso ai dati interni e dati pipeline di affidabilità.

Comprendere i requisiti di conformità relativi alla privacy dei dati è stato anche visto come una sfida da 40 per cento degli intervistati.

Il sondaggio messo in discussione 150 rappresentanti degli stati UNITI e le organizzazioni con più di 1.000 dipendenti e un minimo di 2 petabyte di dati gestiti, e che ha avuto una buona comprensione della loro organizzazione, la strategia di gestione dei dati. Le organizzazioni sono state da diversi settori industriali, tra cui banche, sanità, tecnologia, produzione, commercio, del governo, di assicurazione e di telecom. Circa un quinto considerato DataOps già radicato nella loro cultura, il 37 per cento erano in corso di DataOps adozione su più dipartimenti e il 34 per cento erano ancora la definizione di un DataOps strategia.

La distribuzione dei dati e la crescita del volume di complicare il quadro di sicurezza

“La sicurezza dei dati è una perenne preoccupazione, naturalmente, pur affrontando la qualità dei dati è essenziale se le aziende vogliono assicurarsi che stanno facendo decisioni basate su dati precisi,” 451 Research, ha detto nella sua relazione. “Inoltre, il fatto che i dati sono sempre più distribuiti su più piattaforme di dati (relazionali e non relazionali e Apache Hadoop/Spark), e più posizioni (on-premise e più nuvoloso) complica la comprensione dei dati che le organizzazioni abbiano veramente a loro disposizione”.

La spinta di spostamento dei dati in cloud è previsto solo per accelerare. Quasi un terzo degli intervistati ha detto che i loro dati dell’organizzazione cresce a una velocità di 100 gb a 500 gb al giorno. Diciannove per cento riportati i tassi di crescita tra i 500 gb e da 1 terabyte al giorno, il 12 per cento tra il 1 tb e 2 tb e il 13 per cento più di due terabyte al giorno. Questo significa che è sempre più difficile e più costoso per le aziende per archiviare e analizzare i dati in locale.

[ Prepararsi per diventare un Certified Information Security Systems Professional con questo completo online corso da PluralSight. Ora offre 10 giorni di prova gratuita!!! ]

Secondo 451 Research, il 41 per cento degli intervistati organizzazioni attualmente memorizzare più di metà dei loro dati nel cloud e oltre il 70 per cento di loro sono tenuti a raggiungere quel traguardo che nei prossimi due anni. Inoltre, il 60% sono già utilizzando i database NoSQL e quasi la metà hanno distribuito cluster di dati basato su Apache Hadoop/Scintilla.

L’aumento della popolarità di queste tecnologie, e il fatto che alcuni di loro sono stati progettati per uso interno e la mancanza di forti controlli di accesso o di sicuro configurazioni di default potrebbe spiegare perché i ricercatori di sicurezza stanno trovando decine di migliaia di distribuzioni che sono pubblicamente accessibili da internet senza autenticazione.

La buona notizia è che molti intervistati, le cui organizzazioni sono in via di DataOps adozione sono citando una maggiore sicurezza e il rispetto come un vantaggio (66 per cento). Altri benefici in base ai risultati dell’indagine includono una maggiore agilità di business e accelerare il time to market (63 per cento), del miglioramento del processo decisionale e di business insight (55 per cento), l’introduzione di applicazioni di business orientato capacità (54 per cento) e la riduzione dei costi (49 per cento).

“Mentre il concetto di DataOps è forse più associato con l’efficienza operativa, i risultati dell’indagine indicano che questi miglioramenti in termini di efficienza non sono solo relative al agilità, ma anche alla sicurezza e al cambiamento trasformazionale,” 451 Research, ha detto. “Le aziende che sono già impegnati con DataOps stragrande maggioranza d’accordo che si tratta di avere un impatto positivo sulla loro organizzazione, e mentre la maggiore agilità ed efficienza sono strettamente associati con DataOps, il più grande driver, priorità e il beneficio è in realtà legato alla sicurezza e alla conformità.”

Questa storia, “451 Research: la Sicurezza è al top, la gestione dei dati di sfida” è stato originariamente pubblicato da